Mostra delle Regioni

Padiglione della Calabria

Presidente del comitato regionale:

Ugo Tropea


Progettisti dell'allestimento:

Francesco Albanese

Giuseppe Morabito

Giuseppe Muzzillo

La lotta dell'uomo per il controllo dell'ambiente naturale


Se si esamina con un minimo di attenzione la realtà economica, sociale ed umana della Calabria, si può facilmente constatare come essa si sia venuta formando nel corse dei secoli come strettamente legata alle difficoltà dell'ambiente naturale ed agli sforzi dell'uomo per vincere queste difficoltà. Di fronte ai problemi aperti della geografia della regione (nel carattere accidentato del territorio, nella tumultuosa realtà delle acque, nella povertà spesso desolata dei terreni) la sua storia e' ricca di testimonianze - alcune ancora vive - dell'opera dell'uomo: dalla colonizzazione delle pianure nell'età della Magna Grecia, ai rimboschimenti dell'epoca attuale.

Ed è evidente che il tipo umano e la struttura sociale risente in notevole misura di questa costante lotta: basti infatti pensare da una parte alle caratteristiche originali delle genti calabre, alla loro sobrietà, operosità e costanza; e dall'altra, alle forme di solidarietà che legano gli individui in spirito di comunanza, di interesse e di emozioni. E sono questi i due filoni di originalità umana che, come hanno sottolineato Misasi, Padula e Alvaro, determinano il carattere così forte e orgoglioso di se stesso della gente di Calabria.


Invito alla Calabria

Il tema è dedicato alla stupenda (ma poco conosciuta) cornice che racchiude i problemi di fondo della vita e dell'economia calabrese.