Pannello posti dell'autobus a due piani

Nel 1961 non esistevano, ovviamente, led o altri sistemi di illuminazione che non fossero le classiche lampadine. Quando il passeggero saliva a bordo, per sapere se al piano superiore vi fossero posti liberi, poteva controllare un pannello luminoso nel quale i posti occupati venivano segnalati da una lampadina accesa. Tali lampadine venivano semplicemente comandate da un pulsante, collocato sotto ogni sedile, che veniva azionato dal peso del passeggero seduto. Un sistema ingegnoso utilizzato, negli anno successivi, anche in molti cinema e teatri. Purtroppo le lampadine avevano dei filamenti che spesso, con gli scossoni dell'autobus, si rompevano e quindi non era raro che a lampadina spenta non corrispondesse poi il posto libero segnalato.